Cos'è il cancro?ALIMENTAZIONE per prevenire.

Cos'è il cancro?


Credit: National Institutes of Health
Una collezione di malattie correlate
Il cancro è il nome dato a una collezione di malattie correlate. In tutti i tipi di cancro, alcune delle cellule del corpo iniziano a dividersi senza fermarsi e diffondersi nei tessuti circostanti.



Il cancro può iniziare quasi ovunque nel corpo umano, costituito da trilioni di cellule. Normalmente, le cellule umane crescono e si dividono per formare nuove cellule come il corpo ha bisogno di loro. Quando le cellule invecchiano o si danneggiano, muoiono e nuove cellule prendono il loro posto.

Quando si sviluppa il cancro, tuttavia, questo processo ordinato si rompe. Man mano che le cellule diventano sempre più anormali, le cellule vecchie o danneggiate sopravvivono quando devono morire e le nuove cellule si formano quando non sono necessarie. Queste cellule extra possono dividersi senza fermarsi e possono formare crescite chiamate tumori.

Molti cancri formano tumori solidi, che sono masse di tessuto. I tumori del sangue, come le leucemie, generalmente non formano tumori solidi.

I tumori cancerosi sono maligni, il che significa che possono diffondersi o invadere i tessuti vicini. Inoltre, man mano che questi tumori crescono, alcune cellule tumorali possono staccarsi e viaggiare in luoghi distanti del corpo attraverso il sangue o il sistema linfatico e formare nuovi tumori lontani dal tumore originale.

A differenza dei tumori maligni, i tumori benigni non si diffondono o invadono i tessuti circostanti. I tumori benigni a volte possono essere piuttosto grandi, comunque. Quando vengono rimossi, di solito non ricrescono, mentre i tumori maligni a volte lo fanno. A differenza della maggior parte dei tumori benigni in altre parti del corpo, i tumori cerebrali benigni possono essere potenzialmente letali.

Differenze tra cellule tumorali e cellule normali
Le cellule tumorali differiscono dalle cellule normali in molti modi che permettono loro di crescere senza controllo e diventare invasive. Una differenza importante è che le cellule tumorali sono meno specializzate rispetto alle cellule normali. Cioè, mentre le cellule normali maturano in tipi di cellule molto distinti con funzioni specifiche, le cellule tumorali no. Questa è una delle ragioni per cui, a differenza delle cellule normali, le cellule tumorali continuano a dividersi senza fermarsi.

Inoltre, le cellule tumorali sono in grado di ignorare i segnali che normalmente dicono alle cellule di smettere di dividere o che iniziano un processo noto come morte cellulare programmata, o apoptosi, che il corpo usa per liberarsi delle cellule non necessarie.

Le cellule tumorali possono essere in grado di influenzare le normali cellule, molecole e vasi sanguigni che circondano e alimentano un tumore, un'area nota come microambiente. Per esempio, le cellule tumorali possono indurre le cellule normali vicine a formare vasi sanguigni che forniscono ai tumori ossigeno e sostanze nutritive, di cui hanno bisogno per crescere. Questi vasi sanguigni rimuovono anche i prodotti di scarto dai tumori.

Le cellule tumorali sono spesso in grado di eludere il sistema immunitario, una rete di organi, tessuti e cellule specializzate che protegge il corpo da infezioni e altre condizioni. Sebbene il sistema immunitario rimuova normalmente le cellule danneggiate o anormali dal corpo, alcune cellule tumorali sono in grado di "nascondersi" dal sistema immunitario.





I tumori possono anche usare il sistema immunitario per sopravvivere e crescere. Ad esempio, con l'aiuto di alcune cellule del sistema immunitario che normalmente impediscono una risposta immunitaria incontrollata , le cellule cancerose possono effettivamente impedire al sistema immunitario di uccidere le cellule tumorali.

Come nasce il cancro
Il cancro è una malattia genetica, cioè è causato da cambiamenti nei geni che controllano il modo in cui le nostre cellule funzionano, specialmente come crescono e si dividono.

I cambiamenti genetici che causano il cancro possono essere ereditati dai nostri genitori. Possono anche presentarsi durante la vita di una persona a causa di errori che si verificano quando le cellule si dividono o a causa di danni al DNA causati da determinate esposizioni ambientali. Le esposizioni ambientali che causano il cancro includono sostanze come le sostanze chimiche presenti nel fumo di tabacco e le radiazioni, come i raggi ultravioletti del sole.
Il cancro di ogni persona ha una combinazione unica di cambiamenti genetici. Mentre il cancro continua a crescere, si verificheranno ulteriori cambiamenti. Anche all'interno dello stesso tumore, diverse cellule possono avere diversi cambiamenti genetici.



In generale, le cellule tumorali hanno più cambiamenti genetici, come le mutazioni nel DNA, rispetto alle cellule normali. Alcuni di questi cambiamenti potrebbero non avere nulla a che fare con il cancro; possono essere il risultato del cancro, piuttosto che la sua causa.

"Driver" del cancro
I cambiamenti genetici che contribuiscono al cancro tendono a influenzare tre tipi principali di geni: proto-oncogeni , geni oncosoppressori e geni di riparazione del DNA. Questi cambiamenti sono talvolta chiamati "driver" del cancro.

I proto-oncogeni sono coinvolti nella normale crescita e divisione cellulare. Tuttavia, quando questi geni sono alterati in certi modi o sono più attivi del normale, possono diventare geni che causano il cancro (o oncogeni), consentendo alle cellule di crescere e sopravvivere quando non dovrebbero.

Anche i geni oncosoppressori sono coinvolti nel controllo della crescita e della divisione cellulare. Le cellule con determinate alterazioni nei geni oncosoppressori possono dividersi in modo incontrollato.

I geni di riparazione del DNA sono coinvolti nel fissaggio del DNA danneggiato. Le cellule con mutazioni in questi geni tendono a sviluppare ulteriori mutazioni in altri geni. Insieme, queste mutazioni possono far diventare cancerose le cellule.

Come gli scienziati hanno imparato di più sui cambiamenti molecolari che portano al cancro, hanno scoperto che certe mutazioni si verificano comunemente in molti tipi di cancro. A causa di ciò, i tumori sono a volte caratterizzati dai tipi di alterazioni genetiche che si ritiene siano alla base di loro, non solo da dove si sviluppano nel corpo e come le cellule tumorali guardano al microscopio.

Quando il cancro si diffonde
Metastasi;  il disegno mostra un cancro primario che si è diffuso dal colon ad altre parti del corpo (il polmone e il cervello).  Un inserto mostra le cellule tumorali che si diffondono dal cancro primario, attraverso il sangue e il sistema linfatico, in un'altra parte del corpo in cui si è formato un tumore metastatico.INGRANDIRE
Nelle metastasi, le cellule tumorali si staccano da dove si sono formate (cancro primario), viaggiano attraverso il sangue o il sistema linfatico e formano nuovi tumori (tumori metastatici) in altre parti del corpo. Il tumore metastatico è lo stesso tipo di tumore del tumore primario.

Un cancro che si è diffuso dal luogo in cui è iniziato per la prima volta in un altro punto del corpo è chiamato cancro metastatico. Il processo mediante il quale le cellule tumorali si diffondono ad altre parti del corpo è chiamato metastasi.

Il cancro metastatico ha lo stesso nome e lo stesso tipo di cellule cancerose del cancro originale o primario. Ad esempio, il tumore al seno che si diffonde e forma un tumore metastatico nel polmone è il carcinoma mammario metastatico, non il tumore al polmone.

Sotto un microscopio, le cellule tumorali metastatiche sembrano in genere le stesse del cancro originale. Inoltre, le cellule tumorali metastatiche e le cellule del cancro originale hanno in genere alcune caratteristiche molecolari in comune, come la presenza di specifiche variazioni cromosomiche .

Il trattamento può aiutare a prolungare la vita di alcune persone con cancro metastatico. In generale, tuttavia, l'obiettivo principale dei trattamenti per il cancro metastatico è controllare la crescita del cancro o alleviare i sintomi causati da esso. I tumori metastatici possono causare gravi danni al funzionamento del corpo e la maggior parte delle persone che muoiono di cancro muoiono per malattia metastatica. 

Modifiche del tessuto che non sono cancerogene
Non tutti i cambiamenti nei tessuti del corpo sono tumori. Tuttavia, alcuni cambiamenti tissutali possono trasformarsi in cancro se non vengono trattati. Ecco alcuni esempi di cambiamenti tissutali che non sono tumori ma, in alcuni casi, sono monitorati:

L'iperplasia si verifica quando le cellule all'interno di un tessuto si dividono più rapidamente del normale e le cellule extra si accumulano o proliferano. Tuttavia, le cellule e il modo in cui il tessuto è organizzato sembrano normali al microscopio. L'iperplasia può essere causata da diversi fattori o condizioni, inclusa l'irritazione cronica.
La displasia è una condizione più grave dell'iperplasia. Nella displasia, c'è anche un accumulo di cellule in più. Ma le cellule sembrano anormali e ci sono cambiamenti nel modo in cui il tessuto è organizzato. In generale, più le cellule e i tessuti appaiono anormali, maggiori sono le probabilità che si formi il cancro.

Alcuni tipi di displasia potrebbero dover essere monitorati o trattati. Un esempio di displasia è una talpa anormale (chiamata nevo displastico) che si forma sulla pelle. Un nevo displastico può trasformarsi in melanoma, sebbene la maggior parte non lo faccia.





Una condizione ancora più grave è il carcinoma in situ. Anche se a volte è chiamato cancro, il carcinoma in situ non è un cancro perché le cellule anormali non si diffondono oltre il tessuto originale. Cioè, non invadono il tessuto vicino come fanno le cellule tumorali. Ma poiché alcuni carcinomi in situ possono diventare cancerogeni, di solito vengono trattati.

Disegno di quattro pannelli che mostrano come cellule normali possono diventare cellule tumorali.  Il primo pannello mostra celle normali.  Il secondo e il terzo pannello mostrano alterazioni cellulari anormali chiamate iperplasia e displasia.  Il quarto pannello mostra le cellule tumorali.
Le cellule normali possono diventare cellule tumorali. Prima che le cellule tumorali si formino nei tessuti del corpo, le cellule subiscono alterazioni anormali chiamate iperplasia e displasia. Nell'iperplasia, c'è un aumento del numero di cellule in un organo o tessuto che appaiono normali al microscopio. Nella displasia, le cellule sembrano anormali al microscopio ma non sono cancerose. Iperplasia e displasia possono o non possono diventare cancro.

Tipi di cancro
Ci sono più di 100 tipi di cancro. Tipi di cancro sono generalmente chiamati per gli organi o i tessuti in cui si formano i cancri. Ad esempio, il cancro del polmone inizia nelle cellule del polmone e il cancro al cervello inizia nelle cellule del cervello. Anche i tumori possono essere descritti dal tipo di cellula che li ha formati, come una cellula epiteliale o una cellula squamosa.


È possibile cercare il sito web di NCI per informazioni su specifici tipi di cancro sulla base del cancro posizione nel corpo o utilizzando il nostro A alla Z Elenco dei Tumori . Abbiamo anche raccolte di informazioni su tumori e tumori infantili in adolescenti e giovani adulti .

Ecco alcune categorie di cancri che iniziano in determinati tipi di cellule:

Carcinoma
I carcinomi sono il tipo più comune di cancro. Sono formati da cellule epiteliali, che sono le cellule che coprono le superfici interne ed esterne del corpo. Esistono molti tipi di cellule epiteliali, che spesso hanno una forma simile a una colonna quando vengono visualizzate al microscopio.

I carcinomi che iniziano in diversi tipi di cellule epiteliali hanno nomi specifici:

L'adenocarcinoma è un cancro che si forma nelle cellule epiteliali che producono fluidi o muco. I tessuti con questo tipo di cellula epiteliale sono talvolta chiamati tessuti ghiandolari. La maggior parte dei tumori del seno, del colon e della prostata sono adenocarcinomi.

Il carcinoma a cellule basali è un tumore che inizia nello strato inferiore o basale (base) dell'epidermide, che è lo strato esterno della pelle di una persona.

Il carcinoma a cellule squamose è un cancro che si forma nelle cellule squamose, che sono cellule epiteliali che si trovano appena al di sotto della superficie esterna della pelle. Le cellule squamose rivestono anche molti altri organi, inclusi stomaco, intestino, polmoni, vescica e reni. Le cellule squamose appaiono piatte, come le squame dei pesci, se osservate al microscopio. I carcinomi a cellule squamose sono talvolta chiamati carcinomi epidermoidi.


Il carcinoma a cellule transizionali è un cancro che si forma in un tipo di tessuto epiteliale chiamato epitelio transizionale o urotelio. Questo tessuto, costituito da molti strati di cellule epiteliali che possono diventare più grandi e più piccoli, si trova nei rivestimenti della vescica, degli ureteri e di una parte dei reni (pelvi renale) e pochi altri organi. Alcuni tumori della vescica, degli ureteri e dei reni sono carcinomi a cellule transizionali.

Sarcoma
Sarcoma dei tessuti molli;  il disegno mostra diversi tipi di tessuto nel corpo in cui si formano i sarcomi dei tessuti molli, compresi i vasi linfatici, i vasi sanguigni, i grassi, i muscoli, i tendini, i legamenti, la cartilagine e i nervi.INGRANDIRE
Il sarcoma dei tessuti molli si forma nei tessuti molli del corpo, inclusi muscoli, tendini, grasso, vasi sanguigni, vasi linfatici, nervi e tessuti intorno alle articolazioni.

I sarcomi sono tumori che si formano nell'osso e nei tessuti molli, inclusi muscoli, grasso, vasi sanguigni, vasi linfatici e tessuti fibrosi (come tendini e legamenti).

L'osteosarcoma è il tumore osseo più comune. I tipi più comuni di sarcoma dei tessuti molli sono leiomiosarcoma , sarcoma di Kaposi , istiocitoma fibroso maligno , liposarcoma e protuberani dermatofibrosarcoma .

La nostra pagina sul sarcoma dei tessuti molli ha più informazioni.

Leucemia
I tumori che iniziano nel tessuto emopoietico del midollo osseo sono chiamati leucemie. Questi cancri non formano tumori solidi. Invece, un gran numero di globuli bianchi anormali (leucemie e leucemie blast cells) si accumulano nel sangue e nel midollo osseo, eliminando le cellule del sangue normali. Il basso livello di cellule normali del sangue può rendere più difficile per l'organismo ottenere ossigeno ai suoi tessuti, controllare il sanguinamento o combattere le infezioni. 




Ci sono quattro tipi comuni di leucemia, che sono raggruppati in base alla velocità con cui la malattia peggiora (acuta o cronica) e al tipo di cellule del sangue in cui il cancro inizia (linfoblastica o mieloide).

La nostra pagina sulla leucemia ha più informazioni.

linfoma
Il linfoma è un tumore che inizia nei linfociti (cellule T o cellule B). Questi sono globuli bianchi che combattono le malattie che fanno parte del sistema immunitario. Nel linfoma, linfociti anormali si accumulano nei linfonodi e nei vasi linfatici, così come in altri organi del corpo.

Esistono due tipi principali di linfoma:

Linfoma di Hodgkin - Le persone con questa malattia hanno linfociti anormali che si chiamano cellule di Reed-Sternberg. Queste cellule di solito si formano dalle cellule B.




Linfoma non Hodgkin - Si tratta di un ampio gruppo di tumori che iniziano nei linfociti. I cancri possono crescere rapidamente o lentamente e possono formarsi dalle cellule B o T.

La nostra pagina sul linfoma ha più informazioni.

Mieloma multiplo
Il mieloma multiplo è il cancro che inizia nelle plasmacellule , un altro tipo di cellula immunitaria. Le plasmacellule anomale, chiamate cellule del mieloma, si accumulano nel midollo osseo e formano tumori nelle ossa in tutto il corpo. Il mieloma multiplo è anche chiamato mieloma plasmacellulare e malattia di Kahler.

La nostra pagina sul mieloma multiplo e altre neoplasie delle plasmacellule ha più informazioni.

Melanoma
Il melanoma è il cancro che inizia nelle cellule che diventano melanociti, che sono cellule specializzate che producono la melanina (il pigmento che dà alla pelle il suo colore). La maggior parte dei melanomi si formano sulla pelle, ma i melanomi si possono anche formare in altri tessuti pigmentati, come l'occhio.

Le nostre pagine sul cancro della pelle e sul melanoma intraoculare hanno più informazioni.

Tumori cerebrali e del midollo spinale
Esistono diversi tipi di tumori cerebrali e del midollo spinale. Questi tumori sono denominati in base al tipo di cellula in cui si sono formati e in cui il tumore si è formato per la prima volta nel sistema nervoso centrale. Ad esempio, un tumore astrocitario inizia in cellule cerebrali a forma di stella chiamate astrociti , che aiutano a mantenere in salute le cellule nervose . I tumori cerebrali possono essere benigni (non tumorali) o maligni (tumori).

La nostra pagina sui tumori cerebrali e del midollo spinale negli adulti ha maggiori informazioni, così come la nostra panoramica sui tumori cerebrali e del midollo spinale nei bambini .

Altri tipi di tumori
Tumori a cellule germinali
I tumori a cellule germinali sono un tipo di tumore che inizia nelle cellule che danno origine a spermatozoi o uova. Questi tumori possono manifestarsi quasi ovunque nel corpo e possono essere sia benigni che maligni.

La nostra pagina dei tumori per posizione / sistema corporeo include un elenco di tumori a cellule germinali con link a maggiori informazioni.



Tumori neuroendocrini
I tumori neuroendocrini si formano da cellule che rilasciano ormoni nel sangue in risposta a un segnale dal sistema nervoso. Questi tumori, che possono produrre quantità di ormoni superiori al normale, possono causare molti sintomi diversi. I tumori neuroendocrini possono essere benigni o maligni.

La nostra definizione di tumori neuroendocrini ha più informazioni.

Tumori carcinoidi

I tumori carcinoidi sono un tipo di tumore neuroendocrino. Sono tumori a crescita lenta che si trovano solitamente nel sistema gastrointestinale (più spesso nel retto e nell'intestino tenue). I tumori carcinoidi possono diffondersi nel fegato o in altri siti del corpo e possono secernere sostanze come la serotonina o le prostaglandine, causando la sindrome carcinoide .

ALIMENTAZIONE PER PREVENIRE IL CANCRO

Mangiare una dieta sana ed equilibrata può aiutarti a mantenere un peso corporeo sano. Mantenere un peso sano è importante, perché l'obesità è la seconda causa più probabile di cancro dopo il fumo. Visita In che modo essere in sovrappeso induce il cancro a scoprire di più.



La dieta può anche influenzare direttamente il rischio di cancro. Alcuni alimenti, come carne lavorata, carne rossa e cibi salati, possono aumentare il rischio di sviluppare il cancro. Mentre altri, come frutta, verdura e cibi ricchi di fibre, possono ridurre il rischio di cancro.

Per suggerimenti su come includere gli alimenti nella dieta che aiutano a mantenere un peso sano e ridurre il rischio di visita al cancro Come godersi una dieta sana .



Quali tumori sono interessati?
Infografica che mostra i tipi di cancro legati alla dieta
La dieta è stata collegata a diversi tipi di cancro:

Cancro alla bocca
Cancro alla gola superiore
Cancro alla laringe
Cancro ai polmoni
Cancro allo stomaco
Tumore all'intestino
Come facciamo a sapere quali alimenti abbassano o aumentano il rischio di cancro?
Gli scienziati hanno fatto studi molto ampi per vedere quali alimenti specifici possono ridurre il rischio di cancro e quali potrebbero aumentare il rischio. Molti di questi studi sono in corso, incluso lo studio EPIC (link is external) (European Prospective Investigation on Cancer and Nutrition), che è stato finanziato dalla Cancer Research UK. Lo studio EPIC è il più grande studio su dieta e cancro fino ad oggi e coinvolge oltre 500.000 persone provenienti da 10 paesi europei che vengono seguiti per molti anni. 

Questa sezione ti parlerà degli alimenti che sono collegati al rischio di cancro con forti prove scientifiche. Per ulteriori informazioni sulla ricerca alla base di queste informazioni, visitare la pagina Facts and Evidence .

In che modo frutta e verdura possono ridurre il rischio di cancro?
Mangiare molta frutta e verdura è stato collegato a un minor rischio di cancro alla bocca, alla gola e ai polmoni.

La frutta e la verdura sono una parte importante di una dieta sana e sono un'ottima fonte di molte vitamine e minerali, oltre che di fibre. Frutta e verdura possono anche aiutarti a mantenere un peso sano in quanto sono relativamente bassi di calorie.

In che modo la carne lavorata e la carne rossa possono aumentare il rischio di cancro?
Forti evidenze mostrano che mangiare un sacco di carne lavorata e di carne rossa può aumentare il rischio di cancro intestinale e possibilmente di cancro allo stomaco e al pancreas .

La carne lavorata comprende prosciutto, pancetta, salame e salsicce. La carne rossa comprende manzo, maiale e agnello freschi, macinati e surgelati. La carne bianca fresca (come il pollo) e il pesce non sono collegati ad un aumentato rischio di cancro.

Gli scienziati pensano che ci siano molti modi in cui la carne lavorata e quella rossa possono aumentare il rischio di cancro - coinvolgono le sostanze chimiche trovate in queste carni. Alcuni prodotti chimici sono una parte naturale della carne e altri sono fatti quando la carne viene conservata o cotta a temperature elevate.

La carne rossa (compresa la carne rossa lavorata) contiene un pigmento rosso naturale chiamato haem. Haem potrebbe irritare o danneggiare le cellule del corpo o alimentare la produzione di sostanze chimiche nocive da parte dei batteri, il che potrebbe portare ad un rischio più elevato di cancro. Quasi tutte le carni rosse contengono quantità molto più elevate di carne bianca rispetto alle carni bianche. Ciò potrebbe in parte spiegare perché le carni rosse aumentano il rischio di cancro mentre le carni bianche fresche no.


I prodotti chimici chiamati nitrati e nitriti sono spesso usati per conservare la carne lavorata. Nel corpo i nitriti possono essere convertiti in sostanze chimiche cancerogene denominate composti N-nitroso (NOC). La presenza di queste sostanze chimiche può spiegare perché molti studi hanno scoperto che la carne lavorata aumenta il rischio di cancro più della carne rossa.

La cottura di carne ad alte temperature come grigliate o barbecue può produrre sostanze chimiche cancerogene denominate ammine eterocicliche (HCA) e ammine policicliche (PCA).

Come possono gli alimenti ricchi di fibre ridurre il rischio di cancro?
Molti studi dimostrano che cibi ricchi di fibre riducono il rischio di cancro intestinale . Gli alimenti ricchi di fibre includono frutta, verdura, legumi e cibi integrali, ma la prova più evidente è per i cereali integrali. Mentre le ragioni di questo non sono pienamente comprese, le fibre alimentari potrebbero aiutare a proteggere dal cancro dell'intestino in vari modi.


La fibra aumenta le dimensioni dei peli, diluisce il loro contenuto e aiuta le persone a canticchiare più frequentemente. Ciò riduce la quantità di tempo in cui le sostanze chimiche dannose nella cacca rimangono a contatto con l'intestino. La fibra può anche aiutare i batteri dell'intestino a produrre sostanze chimiche utili che cambiano le condizioni nell'intestino. Tutte queste cose potrebbero aiutare a ridurre il rischio di cancro.



In che modo gli alimenti conservati con sale possono aumentare il rischio di cancro?
Gli alimenti conservati al sale potrebbero aumentare il rischio di cancro allo stomaco . Gli alimenti conservati al sale includono alcune verdure in salamoia, pesce salato e salumi.

Booking.com
Il sale potrebbe aumentare il rischio di cancro allo stomaco danneggiando il rivestimento dello stomaco, che causa l'infiammazione, o rendendo il rivestimento dello stomaco più sensibile alle sostanze chimiche cancerogene. Il sale potrebbe anche interagire con un insetto gastrico chiamato Helicobacter pylori che è collegato a entrambe le ulcere gastriche e allo stomaco.




Booking.com


La prova più evidente è per gli alimenti conservati con sale e principalmente quelli comunemente consumati nell'Asia orientale. L'evidenza che lega il sale aggiunto totale nella dieta e il cancro allo stomaco è meno chiara, anche se non possiamo escludere un legame.
GUADAGNA DA CASA

Commenti

Post più popolari