Come preparare il kefir, la bevanda che cura e previene l’invecchiamento

Ha origini antichissime, si prepara a partire dalla fermentazione di probiotici e può curare decine di malattie, prevenendo l’invecchiamento: il kefir d’acqua è una gustosa bevanda che può essere preparata facilmente anche a casa.


Il kefir è un probiotico, cioè un alimento con microorganismi vivi che restano attivi nell’intestino e che hanno proprietà curative. Esistono tre tipi di kefir: di latte, d’acqua e di tè. Il kefir di latte è senza dubbio il più conosciuto, ma quello d’acqua è una eccellente opzione sana che può essere preparata a casa.

Questo super-alimento si usa per purificare sangue, bile, fegato e reni, può agire contro diarrea e stitichezza e dà molta energia. Consumare il kefir regolarmente aiuta a rinforzare le difese, combattere le infezioni, ridurre il colesterolo, disintossicare l’organismo, rigenerare la flora intestinale e proteggere lo stomaco.

Il kefir si prepara attraverso una fermentazione naturale che produce anidride carbonica. E’ necessario avere grani vivi di kefir, acquistabili in erboristeria o nei negozi speciallizati.

Lo zucchero che si usa nella preparazione del kefir non serve ad addolcire, ma ad alimentare il kefir stesso. Lo zucchero sparisce durante il processo di fermentazione.


Per preparare un litro e mezzo di kefir d’acqua hai bisogno di: 3 cucchiai di zucchero integrale, 50 grammi di grani di kefir di frutta, 1 litro e mezzo di acqua minerale, 2 datteri, 2 fette di limone.

Metti tutti gli ingredienti in un recipiente, aggiungendo solo alla fine l’acqua. Coprire con un panno e far riposare per 24 ore in un luogo buio a temperatura ambiente.

Filtra la bevanda con un colino, e scarta i datteri e il limone. Recupera i grani di kefir, sciacquali e conservali in un recipiente per poter usarli di nuovo. Conserva la bevanda in una bottiglia di vetro a temperatura ambiente per circa 2 giorni, per permettere la fermentazione.

Una volta fermentato, conserva il kefir in frigo per bloccare la fermentazione. Può essere conservato per vari giorni, fin quando diventa acido.

http://www.rimedio-naturale.it/

Commenti

Post più popolari